Dieta Dukan: i cento alimenti a volontà

« Pagina precedente - La dieta Dukan

Dal "sito ufficiale italiano della dieta Dukan" viene la conferma, nel caso ce ne fosse stato bisogno, che il regime alimentare non è altro che una banale dieta iperproteica: sul sito del dottor Dukan si afferma, infatti, che i cento alimenti sarebbero stati identificati "dopo approfondite ricerche" tra quelli ricchi di proteine e poveri di carboidrati e di grassi. Si afferma, inoltre, che tale scelta permette di dimagrire senza soffrire la fame, mangiando a sazietà e senza alcuna limitazione quantitativa... in altre parole, come già detto, banale dieta iperproteica!

Prima di elencare i cento alimenti, ci limitiamo a due osservazioni che, pur essendo del tutto irrilevanti nella valutazione complessiva di questo regime alimentare, è interessante portare all'attenzione:

  1. Contando gli alimenti non ne abbiamo trovati cento, ma solo novantanove: per far tornare i conti abbiamo separato "Prosciutto di tacchino e di pollo" nelle due voci distinte "Prosciutto di tacchino" e "Prosciutto di pollo". Avremmo potuto ottenere lo stesso risultato separando altre coppie di cibi come "Salmone e salmone affumicato", "Yogurt magro al naturale o aromatizzato con aspartame" oppure "Cavolo e cavolini di Bruxelles".
  2. Tra i settantadue alimenti di origine animale troviamo il tofu e il seitan che di origine animale non hanno proprio nulla: infatti, sulla stessa pagina vengono catalogati anche come "le proteine vegetali".

Perché i due punti sopra sono interessanti? Perché ci fanno capire qual è l'approccio psicologico di questa dieta: semplificare al massimo, anche a costo di dire qualcosa di inesatto, per non complicare la vita a chi non ha voglia di imparare o capire nulla di alimentazione.

Lo scopo sembra essere quello di trasmettere regole e concetti semplici, in modo da non richiedere uno sforzo intellettuale a chi non ha voglia di "accendere il cervello". Ecco quindi che, per semplicità, viene proposta la rassicurante cifra tonda di cento alimenti  e non si perde tempo a spiegare come mai il tofu che è vegetale fa parte di un gruppo definito "72 alimenti d'origine animale ricchi di proteine".

Nel libro, a differenza del sito, si parla di "oltre cento alimenti" e quelli proteici (che non vengono chiamati "alimenti di origine animale") sono ben 78: forse il libro è più aggiornato del sito (strano, di solito avviene il contrario) o forse si dà per scontato che chi legge un libro sia culturalmente superiore a chi si informa sul web e sia pertanto in grado di sopportare l'idea di un numero di cibi superiore a 100. 

Tornando al "sito ufficiale" leggiamo che oltre ai cento cibi iniziali, il metodo continua ad arricchirsi con nuovi alimenti... pensavamo di trovarne un gran numero, invece andando a vedere ce ne sono solo due: il konjac (un tubero di origine asiatica con il quale vengono preparati dei surrogati degli "spaghetti") e l'olio d'oliva, quest'ultimo, però, con il limite di un solo cucchiaino al giorno (nella formulazione iniziale della dieta, quella del libro, era esplicitamente vietato).

Alimenti d'origine animale ricchi di proteine

Questi primi settantadue alimenti possono essere consumati senza restrizioni in ogni fase della dieta Dukan. Nella prima fase, quella di attacco, sono gli unici alimenti permessi!

Carni magre

  1. Bistecca di cavallo
  2. Bistecca di manzo
  3. Bresaola
  4. Coniglio
  5. Controfiletto di manzo
  6. Costata di vitello
  7. Fegato di vitello
  8. Filetto di manzo
  9. Lingua di manzo
  10. Prosciutto cotto senza grassi e cotenna
  11. Rognone di vitello
  12. Roast beef
  13. Scaloppine di vitello
  14. Scamone
  15. Selvaggina

Volatili (pollame)

  1. Bistecca di struzzo
  2. Faraona
  3. Fegato di pollo
  4. Galletto
  5. Piccione
  6. Pollo
  7. Prosciutto di tacchino
  8. Prosciutto di pollo
  9. Quaglia
  10. Tacchino

Pesce

  1. Cefalo
  2. Cernia
  3. Dentice
  4. Eglefino
  5. Halibut
  6. Limanda
  7. Merluzzo fresco
  8. Nasello
  9. Orata
  10. Pesce imperatore
  11. Pesce spada
  12. Rana pescatrice
  13. Razza
  14. Rombo
  15. Salmone e salmone affumicato
  16. Sarago
  17. Sardina
  18. Sgombro
  19. Sogliola
  20. Spigola o branzino
  21. Surimi
  22. Tonno e tonno al naturale
  23. Triglia
  24. Trota

Frutti di mare

  1. Aragosta
  2. Astice
  3. Calamaro
  4. Capesante
  5. Cozze
  6. Cuore di mare
  7. Gamberetti
  8. Granchio
  9. Ostriche
  10. Polpo
  11. Riccio di mare
  12. Scampi
  13. Seppia
  14. Vongole

Proteine vegetali

  1. Tofu
  2. Seitan

Latticini magri

  1. Formaggio fresco magro
  2. Formaggio spalmabile 0,2% di grassi
  3. Fiocchi di latte light
  4. Latte scremato
  5. Ricotta 5% di grassi
  6. Yogurt magro al naturale o aromatizzato con aspartame

Uova

  1. Uova di gallina

Alimenti d'origine vegetale

Gli alimenti di questa categoria possono essere introdotti nella dieta solo a partire dalla seconda fase, quella di crociera.

Verdure

  1. Asparago
  2. Barbabietola
  3. Broccolo
  4. Carciofo
  5. Carota
  6. Cavolfiore
  7. Cavolo e cavolini di Bruxelles
  8. Cavolo-rapa
  9. Cetriolo
  10. Cipolla
  11. Cuore di palma
  12. Fagiolini
  13. Finocchio
  14. Funghi
  15. Indivia
  16. Insalata valeriana
  17. Lattuga
  18. Melanzana
  19. Peperone
  20. Pomodoro
  21. Porro
  22. Rabarbaro
  23. Ravanelli
  24. Sedano
  25. Soia
  26. Spinaci
  27. Zucca
  28. Zucchina

Acqua

In ogni fase della dieta Dukan è obbligatorio bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno che serve per eliminare le scorie dovute all'eccesso di proteine. Nell'ultima fase, quando si torna a mangiare normalmente, è previsto un giorno alla settimana (il giovedì) di proteine pure durante il quale bisognerà bere due litri d'acqua.

» Pagina successiva - Dieta Dukan: le quattro fasi

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.