Gli allunghi

Gli allunghi possono essere corsi sia come ultima fase del riscaldamento, sia come parte del defaticamento. Nel primo caso il loro scopo è portare i muscoli alla giusta temperatura e abituarli gradualmente al ritmo della gara o dell'allenamento specifico. Nel secondo caso lo scopo degli allunghi è ridare un po' di velocità ed elasticità ai muscoli dopo una seduta di fondo lento.

Allunghi durante il riscaldamento

Per evitare infortuni gli allunghi non devono mai essere corsi a freddo e devono pertanto essere inseriti come ultima fase del riscaldamento. Più la seduta di allenamento sarà veloce e più gli allunghi rivestono un ruolo importante (per i dettagli vedere gli articoli sul riscaldamento prima dell'allenamento e il riscaldamento prima della gara).

AllunghiBisogna fare molta attenzione, soprattutto prima di una gara, a non esagerare con la durata dei singoli allunghi, per evitare una produzione di acido lattico che, anziché rendere i muscoli più agili, li andrebbe ad affaticare inutilmente.

La lunghezza degli allunghi varia dai 100 (i primi e più lenti) ai 50 metri (gli ultimi e più veloci); devono sempre essere corsi in leggera progressione di ritmo e in completa decontrazione. I recuperi devono essere molto ampi e possono essere eseguiti anche al passo (lo scopo degli allunghi non è dare uno stimolo allenante, ma semplicemente preparare all'allenamento).

Allunghi a fine allenamento

In questo caso vengono eseguiti alla fine degli allenamenti più lenti, come il lunghissimo o il fondo lento. Per ridare un po' di brillantezza alle gambe sono sufficienti quattro o cinque allunghi corsi in scioltezza, ad un ritmo di circa 40-50 secondi al chilometro più veloce del ritmo di allenamento. Inutile forzare ulteriormente con il rischio di incappare in un infortunio muscolare. Se ci si sente particolarmente affaticati è meglio essere prudenti e lasciar perdere gli allunghi: finire l'allenamento in leggera progressione di ritmo sarà più che sufficiente per sciogliere un minimo le gambe.

Gli errori da evitare

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.