Milza di vitello: calorie e valori nutrizionali

Link sponsorizzati

100 g di Milza di vitello apportano circa 98 calorie (0% carboidrati, 79,7% proteine, 20,3% grassi).

Etichetta nutrizionale per 100 g di Milza di vitello
Valore energetico (calorie)98kcal
Proteine18,3g
Carboidrati0g
zuccheri--g
Grassi2,2g
saturi0,73g
monoinsaturi0,59g
polinsaturi0,16g
colesterolo340mg
Fibra alimentare0g
Sodio97mg
Alcol--g

Nota bene: le percentuali nel grafico non si riferiscono al contenuto percentuale di carboidrati, proteine e grassi presenti nel prodotto. Rappresentano, invece, la ripartizione dell'energia apportata da ciascun macronutriente (fatto 100 il totale delle calorie fornite dall'alimento). È importate ricordare che i carboidrati e le proteine forniscono 4 calorie per ogni grammo, mentre un grammo di grassi fornisce 9 calorie.

Nutrienti principali
Acqua78,15g
Calorie98kcal
Proteine18,3g
Grassi2,2g
Ceneri1,3g
Carboidrati0g
Fibre0g
Carboidrati
Minerali
Calcio6mg
Ferro9,32mg
Magnesio17mg
Fosforo339mg
Potassio362mg
Sodio97mg
Zinco1,61mg
Rame0,167mg
Manganese0,072mg
Selenio61,7µg
Vitamine
Vitamina C (acido ascorbico)41mg68,3 % RDA
Tiamina (vitamina B1)0,047mg3,4 % RDA
Riboflavina (vitamina B2)0,348mg21,8 % RDA
Niacina (vitamina B3 o PP)7,895mg43,9 % RDA
Piridossina (vitamina B6)0,11mg5,5 % RDA
Folati4µg
Acido folico0µg
Folati alimentari4µg
Folati (DFE)4µg2 % RDA
Vitamina B125,34µg267 % RDA
Vitamina A (RAE)0µg
Retinolo0µg
Vitamina A, IU0IU
Lipidi
Grassi saturi0,73g
Grassi monoinsaturi0,59g
C18:1 - Acido oleico0,5g
Grassi polinsaturi0,16g
C18:2 - Acido linoleico0,16g
Colesterolo340mg
Fitosteroli
Aminoacidi
Triptofano0,18g
Treonina0,741g
Isoleucina0,841g
Leucina1,162g
Lisina1,354g
Metionina0,399g
Cistina0,216g
Fenilalanina0,65g
Tirosina0,499g
Valina0,85g
Altro

Fonti

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.