Carne di cinghiale: calorie e valori nutrizionali

Link sponsorizzati

100 g di Carne di cinghiale apportano circa 122 calorie (0% carboidrati, 75,4% proteine, 24,6% grassi).

Etichetta nutrizionale per 100 g di Carne di cinghiale
Valore energetico (calorie)122kcal
Proteine21,51g
Carboidrati0g
zuccheri--g
Grassi3,33g
saturi0,99g
monoinsaturi1,3g
polinsaturi0,48g
colesterolo--mg
Fibra alimentare0g
Sodio--mg
Alcol--g

Nota bene: le percentuali nel grafico non si riferiscono al contenuto percentuale di carboidrati, proteine e grassi presenti nel prodotto. Rappresentano, invece, la ripartizione dell'energia apportata da ciascun macronutriente (fatto 100 il totale delle calorie fornite dall'alimento). È importate ricordare che i carboidrati e le proteine forniscono 4 calorie per ogni grammo, mentre un grammo di grassi fornisce 9 calorie.

Informazioni aggiuntive
Nome scientifico:Sus scrofa
Nutrienti principali
Acqua72,54g
Calorie122kcal
Proteine21,51g
Grassi3,33g
Ceneri0,97g
Carboidrati0g
Fibre0g
Carboidrati
Minerali
Calcio12mg
Fosforo120mg
Selenio9,8µg
Vitamine
Vitamina C (acido ascorbico)0mg
Tiamina (vitamina B1)0,39mg27,9 % RDA
Riboflavina (vitamina B2)0,11mg6,9 % RDA
Niacina (vitamina B3 o PP)4mg22,2 % RDA
Vitamina A (RAE)0µg
Retinolo0µg
Vitamina A, IU0IU
Lipidi
Grassi saturi0,99g
C14:0 - Acido miristico0,04g
C16:0 - Acido palmitico0,58g
C18:0 - Acido stearico0,33g
Grassi monoinsaturi1,3g
C16:1 - Acido palmitoleico0,17g
C18:1 - Acido oleico1,13g
Grassi polinsaturi0,48g
C18:2 - Acido linoleico0,38g
C18:3 - Acido linolenico0,02g
C20:4 - Arachidonico0,08g
Fitosteroli
Aminoacidi
Triptofano0,289g
Treonina1,012g
Isoleucina1,039g
Leucina1,748g
Lisina2,12g
Metionina0,53g
Cistina0,279g
Fenilalanina0,86g
Tirosina0,767g
Valina1,153g
Arginina1,493g
Istidina1,091g
Alanina1,273g
Acido aspartico1,996g
Acido glutammico3,341g
Glicina0,981g
Prolina0,816g
Serina0,884g
Altro

Fonti

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.