Calcolare l'etichetta nutrizionale

Per calcolare l'etichetta nutrizionale di una propria ricetta sono sufficienti pochi semplici calcoli. Per prima cosa bisogna leggere attentamente il procedimento utilizzato per calcolare le calorie degli alimenti cucinati.

Il procedimento è praticamente identico a quello usato per calcolare le calorie, solo che deve essere ripetuto per ogni macronutriente. Prendiamo come esempio la ricetta del pane fatto in casa.

Dalla tabella delle calorie troviamo che la farina ha 74 g di carboidrati, 11 di proteine e 1 di grassi per ogni 100 g, mentre l'olio ha 100 g di grassi ogni 100 g. Ricordiamo che gli ingredienti con calorie nulle, come l'acqua, possono essere ignorate in quanto influiscono solo sul peso totale dopo la cottura. Quest'ultimo dovrà essere effettivamente misurato con la bilancia e non calcolato in base agli ingredienti della ricetta (per tenere conto dell'acqua che evapora).

Per ogni ingrediente si calcola la quantità totale di carboidrati, proteine e grassi utilizzati nella preparazione dell'alimento.

Ora che abbiamo le quantità complessive dei tre macronutrienti contenuti nell'alimento, per calcolare i valori per 100 g basta dividere per il peso totale dopo la cottura e moltiplicare per 100. In questo modo otteniamo l'etichetta nutrizionale del nostro alimento.

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.