I broccoli

Il broccolo è un ortaggio invernale simile al cavolfiore: la differenza più evidente con quest'ultimo è il colore dell'infiorescenza che, mentre nel cavolfiore è bianca, nei broccoli è verde (come nella foto in questa pagina che illustra un broccolo "calabrese" coltivato ad Albenga) oppure viola o rossastra in alcune qualità. Le foglie sono più strette e ondulate rispetto a quelle del cavolfiore bianco.

Nel broccolo sono presenti germogli secondari, che rendono le infiorescenze più fitte rispetto al cavolfiore. L'infiorescenza del broccolo romanesco ha una forma molto particolare e curiosa in quanto è un esempio di frattale, cioè una figura geometrica che si ripete con la stessa forma su scale diverse (una piccola area vista da vicino si presenta in modo simile ad un'area più ampia osservata da lontano).

Conservazione

I broccoli si guastano velocemente se conservati fuori dal frigorifero. Anche in frigorifero non durano molto ed andrebbero consumati entro quattro, cinque giorni al massimo.

I broccoli in cucina

Broccolo calabrese coltivato ad AlbengaI broccoli possono essere consumati in tantissime ricette diverse:

Valori nutrizionali

I broccoli sono ricchi di vitamina C (circa 85 mg ogni 100 grammi), fibre, potassio e altri minerali (tra i quali alcuni composti dello zolfo che sono i responsabili del tipico odore del cavolo cotto) e altri micronutrienti, alcuni dei quali sono considerati fattori protettivi contro i tumori intestinali.

Alimento Carboidrati Proteine Grassi Calorie % kcal C-P-G
Broccoli 5,2 2,8 0,4 36 58-31-10

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.