Il lampone

I lamponi sono frutti di bosco particolarmente gustosi, utilizzati in cucina soprattutto per preparare dolci, ma anche per la preparazione di liquori e per ottenere un colorante naturale.

La coltivazione del lampone è piuttosto semplice: la pianta cresce spontaneamente nei boschi italiani e non è raro trovare qualche "cespuglio" di lamponi durante le passeggiate in montagna. Le piante coltivate producono frutti più grandi rispetto a quelle spontanee e con caratteristiche nutrizionali pressoché identiche. I lamponi maturi si possono trovare durante tutta l'estate, ma la maggior parte della raccolta avviene nei mesi di luglio e agosto.

LamponiI frutti maturi, una volta raccolti, si conservano per non più di due o tre giorni. Il lampone, inoltre, essendo vuoto all'interno, è molto sensibile agli schiacciamenti e deve perciò essere trasportato in piccoli contenitori rigidi. Per ovviare a questi problemi, i lamponi vengono spesso congelati subito dopo la raccolta e scongelati solo al momento dell'utilizzo.

Oltre al consumo come frutto fresco, il lampone viene utilizzato per la preparazione di marmellate, per guarnire le torte, per preparare gelati, ghiaccioli, yogurt, sciroppi e liquori.

Le sue caratteristiche nutrizionali lo rendono un frutto decisamente interessante per chi deve seguire una dieta ipocalorica: è molto saziante e apporta una quantità di calorie veramente modesta. È anche ricco di vitamine (25 mg di vitamina C per 100 g di frutto) e di minerali ed è inoltre un'ottima fonte di fibre.

Valori nutrizionali

Alimento Carboidrati Proteine Grassi Calorie % kcal C-P-G
Lampone 6,2 1,0 0,6 34 73-12-16

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.