I fichi

Il fico (il nome scientifico è Ficus Carica) è un albero dalle origini antichissime che ancora oggi viene coltivato (spesso cresce spontaneamente) in molte regioni italiane.

Fichi freschi e secchi

I frutti del fico sono molto dolci e possono essere consumati sia freschi che secchi. Quelli freschi sono molto delicati ed è per questo che di solito vengono consumati esclusivamente sul luogo di produzione. Quelli secchi sono invece molto più semplici da trasportare e conservare (è bene leggere gli ingredienti per verificare se e quali conservanti vengono usati) e fanno parte, in Italia, delle squisitezze della tradizione natalizia.

Varietà di fichi

FichiEsistono diverse varietà di fichi, alcuni hanno la buccia scura (viola/nera) quando sono maturi, altri rimangono di colore chiaro (verde chiaro) e sono detti comunemente "fichi bianchi". Alcune varietà di fico fruttificano due volte l'anno: in primavera/inizio estate maturano i fichi fioroni, mentre in tarda estate/inizio autunno maturano i "fichi veri", più abbondanti ma anche più piccoli dei fioroni.

Attenzione alle calorie

Chi è a dieta per dimagrire (o tende ad ingrassare facilmente) deve fare molta attenzione ai fichi secchi: essendo quasi completamente privi di acqua hanno una percentuale molto più alta di zuccheri. Per avere un'idea della differenza tra fichi freschi e secchi basta consultare la tabella che segue. Non parliamo poi di quelli ricoperti di cioccolato o con glassa di zucchero: sono squisiti ma... delle vere "bombe caloriche"!

Valori nutrizionali

Alimento Carboidrati Proteine Grassi Calorie % kcal C-P-G
Fichi freschi 10,4 0,9 0,2 47 89-8-4
Fichi secchi 58,0 3,0 2,0 262 89-5-7

Indicazioni mediche

Le informazioni pubblicate su Dietabit.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.